Radiocomando Kiwitron: la guida semi-automatica per i mezzi industriali

Radiocomando Kiwitron: la guida semi-automatica per i mezzi industriali

radiocomando kiwitron

Kiwitron è al servizio delle moderne imprese e propone ai suoi clienti soluzioni smart per innovare il campo della logistica. Il radiocomando per il controllo dei mezzi industriali a distanza di Kiwitron è una tecnologia all'avanguardia che garantisce sicurezza e massima produttività.

Il radiocomando è un dispositivo che permette di controllare un mezzo a distanza tramite onde radio. Questo tipo di tecnologia ha una vasta applicazione ed è attualmente impiegata in più settori. 

Al giorno d'oggi l'utilizzo del radiocomando è una soluzione efficiente in ambito industriale per rispondere in modo efficace alle continue trasformazioni del mercato digitale.

Il radiocomando industriale di Kiwitron permette di comandare macchinari pesanti da remoto, senza una connessione fisica tra operatore e macchina. Il pratico controllo a distanza permette di effettuare manovre complesse e difficili da eseguire a bordo macchina a causa della scarsa visibilità.

A differenza di un sistema cablato, con cavi e pannelli di controllo, il radiocomando non intralcia l'operatore e permette di gestire i mezzi di lavoro in modo funzionale e senza vincoli. Inoltre, l'utilizzo del radiocomando consente all'operatore di posizionarsi dove ha miglior controllo di manovra, in totale sicurezza.

radiocomando kiwitron

Il radiocomando può essere installato su macchine per il sollevamento e spostamento di materiale e persone. Il sistema è costituito da un'unità trasmittente portatile, da cui l'operatore impartisce l'ordine a distanza, e da un'unità ricevente installata sulla macchina stessa. 

L'unità trasmittente portatile comunica con l'unità ricevente installata sul mezzo mediante un collegamento radioelettrico. I segnali radio inviati dalla trasmittente vengono ricevuti e trasmessi all'interfaccia di comando della macchina.

Le due unità codificano i messaggi tramite un unico indirizzo, specifico per ogni radiocomando e non riproducibile da altri dispositivi. Ciascuna unità, quindi, codifica solo i messaggi provenienti dall'unità con lo stesso indirizzo, escludendo qualsiasi interferenza o manipolazione esterna.

Come monitorare i macchinari in tempo reale grazie alla modalità Data Feedback

L'utente può monitorare in qualsiasi momento lo stato del collegamento e l'andamento del mezzo. Il radiocomando, infatti, è dotato della funzionalità Data Feedback che fornisce all'operatore tutte le informazioni in tempo reale sul funzionamento della macchina, tramite icone presenti sul display. 

In sintesi, le due unità inviano messaggi reciprocamente: l'unità trasmittente invia i comandi operativi e l'unità ricevente invia le informazioni sulle operazioni effettuate dal mezzo. 

In questo modo, il sistema di trasmissioni di dati e comandi è bidirezionale.

Inoltre, particolari condizioni della macchina, come i limiti di carico o il fine corsa, vengono segnalati mediante l'accensione di LED presenti nell'unità trasmittente.

Il radiocomando è dotato di alcune funzioni che garantiscono un elevato livello di sicurezza. Ad esempio, in caso di necessità la funzione di arresto porta la macchina in uno stato sicuro. Tale funzione può essere inserita volontariamente dall'operatore (arresto attivo) o attivata automaticamente (arresto passivo).

L'arresto attivo viene attivato manualmente tramite il pulsante STOP del telecomando e avviene in tempi inferiori rispetto all'arresto automatico.

L'arresto passivo si attiva qualora venisse rilevata una situazione anomala nel funzionamento della macchina. Ad esempio, se il collegamento radioelettrico dovesse risultare errato o interrotto. 

L'arresto automatico permette di evitare incidenti dovuti a movimenti inattesi del mezzo, causati da guasti elettrici dell'impianto.

In particolari condizioni lavorative, in cui non si riesce o non è consigliato instaurare un collegamento radioelettrico è possibile utilizzare il filocomando

Il filocomando collega mediante un cavo l'unità trasmittente all'unità ricevente e non modifica le caratteristiche di funzionamento.

Come tutti i prodotti Kiwitron, il radiocomando è un dispositivo facile da installare, resistente all'ambiente e realizzato per durare nel tempo. 

Radiocomando industriale di Kiwitron e connettività CANopen

La comunicazione nell'automazione industriale garantisce il collegamento tra dispositivi e l'integrazione dei processi attraverso un continuo scambio di informazioni. 

CAN (Controller Area Network) è un protocollo di comunicazione sviluppatosi inizialmente nell'industria automobilistica per ridurre il cablaggio negli autoveicoli. 

Al giorno d'oggi questa tecnologia si applica anche a vari settori industriali grazie al CANopen, un protocollo di comunicazione che permette lo scambio di dati in real-time

I dispositivi coinvolti nella comunicazione prendono il nome di nodi e sono in grado di gestire ed elaborare frame di dati in modo autonomo. 

Grazie all'utilizzo della rete CANopen i dati trasmessi dal radiocomando sono visibili da tutti i dispositivi in tempo reale.

Il protocollo di comunicazione CANopen garantisce tempi di risposta rapidi e costi contenuti, un'elevata affidabilità di funzionamento, anche in luoghi ostili.

Il radiocomando è un sistema innovativo che permette di controllare e gestire macchinari in modo pratico e veloce. Questo tipo di tecnologia si sta ritagliando uno spazio sempre maggiore nell'ambito dell'automazione industriale perché consente di bypassare i limiti del cablaggio e ottimizzare il flusso di lavoro.

Il radiocomando industriale di Kiwitron rappresenta una valida alternativa alle tradizionali modalità di controllo dei macchinari. Questo sistema garantisce sicurezza, massima flessibilità e affidabilità dell'impianto di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *