Heat maps Kiwisat: dove prevenire il rischio

Heat maps Kiwisat: dove prevenire il rischio

heatmaps-kiwisat-kiwitron

Nel portale Kiwisat abbiamo sviluppato una funzione che permette di visualizzare, grazie a delle heat maps, gli eventi riportati dai nostri sensori a bordo della flotta. Potrai individuarli e valutarli in modo intuitivo e in tempo reale. Potrai così migliorare l’efficienza dei tuoi mezzi e la sicurezza del tuo plant.

Kiwisat, il portale di Kiwitron per la gestione della flotta, conta da oggi la funzione heat maps per visualizzare la frequenza di molti eventi sul campo e prevenire il rischio di incidente. Il portale cloud permette di gestire le attività da remoto e di accedere a tutte le informazioni utili sui veicoli: posizione, km percorsi, allarmi generati, near-miss, ore di lavoro e molto altro.

L’utilizzo di carrelli elevatori, o qualsiasi altro mezzo industriale, comporta spesso rischi in termini di sicurezza nell’ambiente lavorativo che generano delle difficoltà nella gestione d’impresa e ostacolano la produzione.

Per questo, i sistemi di gestione della flotta raccolgono le informazioni utili al miglioramento delle sicurezza e inviano i dati al cloud per avere sempre una panoramica in tempo reale.

Leggi anche Analisi dei dati, driver della Logistica 4.0: il contributo di Kiwitron.

Visualizzazione su Kiwisat concentrazione eventi generati dalla commessa/mezzo presi in esame

Mappe di calore: su Kiwisat gli eventi generati dal mezzo

Di recente, abbiamo rilasciato un aggiornamento del portale che comprende una nuova funzionalità: la visualizzazione delle heat maps. Le heat maps (mappe di calore) sono mappe che indicano la magnitudo di un fenomeno attraverso i colori distribuiti su di esse,

All’interno delle sezioni “mappe” o “mezzi” del portale è possibile visualizzare le mappe di calore.

Le Heat maps sono delle rappresentazioni grafiche che si formano sulla base dei near-miss che sono avvenuti durante il periodo di utilizzo dei mezzi.

In particolare, le aree si colorano in modo da misurare gli allarmi o warning generati dal veicolo, o da un gruppo di mezzi, in una specifica zona.

Il colore rosso indica un numero maggiore di segnali di allarme attivati, il colore giallo un numero minore, il colore verde un numero ancora più basso di eventi generati, o il loro avvenimento in un’area distante dal punto di aggregazione.

Gli allarmi o warning possono essere impostati nella fase di programmazione in base alle diverse esigenze e, di norma, scaturiscono dalla rilevazione di un ostacolo (pedone o veicolo). In questo modo, troverai nelle heat maps Kiwisat un importante strumento capire dove prevenire il rischio.

Quali informazioni possiamo ottenere dalle heat maps?

  • Data, ora e durata dell’evento
  • Posizione all’interno dello stabilimento
  • Sensore che ha generato l’evento (radar, anticollisione, Kiwi-Eye)
  • livello di rischio (warning, allarme)
  • tipo di evento (pedone, carrello)
  • Distanza minima dall'ostacolo
  • Istante temporale fine evento
  • Mezzo che ha generato l’evento
  • L'operatore che ha generato l'allarme

I dati provengono da diverse sorgenti, in base al sensore utilizzato: radar, Kiwi-Eye, anticollisione. Inoltre, dal portale possono essere filtrati gli eventi heat-map per commesse per ottenere una statistica su un gruppo di mezzi.

L’analisi dei dati costituisce un aspetto fondamentale nel modello di Industria 4.0. La raccolta e l’analisi dei dati consentono di migliorare la sicurezza del ciclo produttivo dell’azienda in cui macchine, mezzi e uomini cooperano.

Grazie ad un’analisi puntuale e ad informazioni fruibili in modo intuitivo ti aiutiamo ad interpretare i dati e prevedere eventuali comportamenti dannosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *