API gratuite: come integrare il Kiwisat al tuo gestionale aziendale

API gratuite: come integrare il Kiwisat al tuo gestionale aziendale

api-kiwisat-integrazione-gestione-della-flotta

Kiwisat, connesso al sistema di Fleet Management ETS, permette di monitorare ed analizzare in tempo reale i dati relativi alla flotta aziendale.

Grazie alle API pubbliche e gratuite fornite da Kiwitron, tutte le funzionalità di Kiwisat possono essere integrate in altri gestionali.

Le API, Application Programming Interface, sono dei protocolli di comunicazione che consentono a diversi sistemi software di interagire e scambiarsi dati in modo pratico e veloce. Tale tecnologia semplifica notevolmente la comunicazione tra dispositivi all'interno dell'azienda e potenzia la digitalizzazione dei processi.

Le API hanno una vasta applicazione e possono essere impiegate in più settori. Al giorno d'oggi è una tecnologia essenziale per rispondere in modo efficace alle continue trasformazioni del mercato digitale.

schema API gratuite per trasferimento dati

Quando un utente utilizza un dispositivo, questo si connette a Internet e invia dei dati a un server. Il server recupera le informazioni richieste, le interpreta e le invia di nuovo all'interfaccia utilizzata dall'utente. Un esempio è il Fleet Management ETS che invia i dati relativi al mezzo al server centrale.

In sintesi, il dispositivo principale si collega ad altri servizi esterni, estrae le informazioni desiderate e le presenta all'utente in modo leggibile. Questo processo avviene tramite un'API, ovvero un'interfaccia di programmazione delle applicazioni.

Ogni API fornisce le istruzioni per l'interazione di due o più sistemi e contiene, al suo interno, tutte le specifiche che indicano come e quali informazioni trasferire. Utilizzando un'interfaccia API, quindi, è possibile far interagire programmi o piattaforme altrimenti incompatibili tra loro.

Come digitalizzare l'impresa in modo sicuro ed efficace: i vantaggi delle API

Le API favoriscono la connessione tra software diversi in modo pratico e veloce e agevolano la comunicazione tra le tecnologie presenti in azienda. L'utilizzo di interfacce di programmazione è fondamentale per la crescita aziendale ed è adottata in molti contesti lavorativi all'avanguardia.

Il vantaggio di inserire API è quello di semplificare lo scambio di informazioni tra sistemi differenti. Dotare i propri programmi di API permette ai software di ampliare le proprie funzionalità, rispettando i più recenti standard di sicurezza.

Le API danno un valore aggiunto e favoriscono l‘integrazione di funzionalità e dati tra applicazioni. Grazie a questa tecnologia è possibile combinare un'ampia gamma di sistemi e rendere le procedure più dinamiche ed efficienti.

API gratuite kiwisat

API: come funzionano

Poiché Internet è il canale di comunicazione più diffuso, gran parte delle interfacce di programmazione sono progettate in base a standard web e utilizzano il protocollo di comunicazione HTTP.

Le API raccolgono le informazioni utili dal database, li convertono e li inviano al client, ovvero il dispositivo elettronico utilizzato dall'utente finale. In questo modo, le API indicano quali dati leggere e come restituirli tra i dispositivi, mantenendo sempre un certo livello di sicurezza sulle informazioni trasferite.

L'utilizzo di API offre importanti vantaggi agli utenti finali, come il controllo di tutte le attività da un unico gestionale. Tuttavia, sono utili principalmente ai programmatori per integrare tra loro diversi servizi o per estendere le funzionalità di un programma.

Le API fornite da Kiwitron per l'integrazione sono pagine pubbliche e gratuite e permettono all'azienda che le utilizza di semplificare ed espandere i propri collegamenti.

API gratuite kiwisat gestionale aziendale

Integrare il Kiwisat con altri gestionali grazie alle API gratuite di Kiwitron

Kiwisat, interconnesso al sistema di Fleet Management ETS, è un software che consente di monitorare la flotta aziendale con un unico dispositivo. Kiwisat permette di raccogliere e analizzare i dati relativi ai mezzi in tempo reale e da remoto.

Questo tipo di analisi consente di ottimizzare la logistica e aumentare la sicurezza dell'azienda.

Per incrementare ulteriormente le capacità del prodotto, Kiwitron fornisce le API gratuite per integrare le funzionalità del sistema Kiwisat in altri gestionali.

I dati memorizzati dall'ETS vengono inviati ai client, ovvero i dispositivi utilizzati dall'utente, mediante le API gratuite fornite da Kiwitron.

In questo modo, tutti i dispositivi aziendali sono costantemente connessi tra loro e interagiscono incrementando la digitalizzazione dei processi.

Industria 4.0 e integrazione software

Integrare nuovi software a sistemi già presenti nell'infrastruttura è l'obiettivo della logistica 4.0 che mira a rinnovare l'assetto organizzativo aziendale tramite l'uso di tecnologie avanzate.

Per semplificare la gestione delle attività e ottimizzare il flusso di produzione è bene potenziare la comunicazione interna. In questo modo, è possibile aumentare la condivisione di informazioni lungo tutti gli anelli della catena di distribuzione.

In questo caso, le API consentono di connettere i dispositivi degli utenti all'impianto aziendale in modo sicuro ed efficiente.

Inoltre, le interfacce di programmazione possono essere applicate ad altri ambiti. Uno di questi è l'Internet of Things (IoT), una tecnologia che intende a trasformare diverse tipologie di oggetti in dispositivi intelligenti e interconnessi, con lo scopo di aumentare la digitalizzazione e quindi l'automazione dei processi.

Automatizzare l'impresa non significa sostituire l'infrastruttura, ma incorporare all'impianto esistente software e dispositivi intelligenti per ottimizzare la produzione e monitorarla in tempo reale.

L'Industria 4.0 integra le tecnologie fisiche e digitali al fine di realizzare contesti lavorativi interconnessi e avanzati.

Kiwitron è un'azienda leader nel campo dell'Industria 4.0 e si impegna nella realizzazione di soluzioni innovative per potenziare l'efficienza della tua impresa.

 

una risposta

  1. Fabrizio Gozzi ha detto:

    Buongiorno,
    è possibile visionare la documentazione tecnica e magari qualche semplice esempio pratico di implementazione delle chiamate API per inviare un messaggio/missione ad un mezzo?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *