Via Primo Maggio 5/9 Pontecchio Marconi (BO)
+39 0516781142
info@kiwitron.it

Come aumentare la sicurezza all’interno della propria azienda

Innovazione per l'industria

Come aumentare la sicurezza all’interno della propria azienda

Per mantenere in piena sicurezza la propria azienda esistono una serie di sistemi molto utili, pratici ed anche innovativi.

La prima cosa che deve essere garantita ai dipendenti che lavorano in un certo luogo, che sia un ufficio o una fabbrica, o altro spazio, è proprio la sicurezza da eventuali danni fisici.

Per evitare tutto ciò, il datore di lavoro deve mettere in atto una serie di norme e deve garantire ai suoi lavoratori un certo equipaggiamento.

Quest’ultimo è composto dai cosiddetti “dispositivi di protezione sul lavoro”.

Per aumentare la sicurezza però servono anche luci blu sui mezzi di movimentazione, segnali di retromarcia, segnali lampeggianti, dispositivi di autorizzazione ad avviare i mezzi, dispositivi di rilevamento di prossimità pedoni.

Dispositivi di protezione sul lavoro

Con l’espressione “dispositivi di protezione sul lavoro” si intende indicare una serie di accessori utili, come si può intuire dalla denominazione, per essere protetti quando si lavora.

In questo caso viene subito in mente un casco, indispensabile per poter salvaguardare la testa da eventuali pesi che cadono.

Quest’oggetto però non è l’unico a far parte di questi tipi di dispositivi.

È il D.Lgs. 81/2008 a parlare della normativa riguardante i dispositivi di protezione del lavoro.

Questi sono sia delle attrezzature, sia dei veri e propri strumenti di protezione.

La legge prevede che ogni lavoratore indossi tali accessori, pena salate sanzioni, e sottolinea l’obbligo di tenerle durante le ore lavorative, senza mai rimuoverle.

In poche parole, non è permesso pulire, oppure riparare ed utilizzare dei macchinari, senza queste misure di sicurezza.

Controlli per i dispositivi di protezione

Oltre a questo, ogni dispositivo di protezione, prima di poter essere adoperato, deve essere obbligatoriamente sottoposto ad adeguati controlli e collaudi e se non supererà gli appositi test, non potrà essere indossato.

Sotto la denominazione “dispositivi di protezione sul lavoro” però possono rientrare anche degli oggetti che devono essere inseriti su parti pericolose dei macchinari.

In tal modo, tali componenti non danneggeranno i dipendenti.

L’unica persona che deve regolare l’utilizzo dei dispositivi di protezione è l’imprenditore, o comunque il dirigente dell’azienda, della fabbrica, o della compagnia.

In poche parole, il datore di lavoro si dovrà occupare di rendere sempre disponibili tali materiali ed accessori, e di fare in modo che il loro numero sia sempre sufficiente per coprire quello di tutti i dipendenti.

Se qualche dipendente non sarà dotato di questi dispositivi, ovviamente non potrà svolgere le proprie mansioni, fino a quanto non sarà equipaggiato a dovere.

In secondo luogo, è sempre il datore di lavoro che si dovrà occupare della verifica di sicurezza di tali accessori.

Importantissimo è il fatto che questi ultimi dovranno essere anche facilmente indossabili e nello stesso tempo anche molto facili da togliere.

Ogni dispositivo serve quindi per garantire sia la sicurezza del lavoratore, sia quella dell’intera azienda.

Nel caso infatti gli oggetti in questione non dovessero essere a norma, automaticamente incorrerebbe nel mancato rispetto della legge e in una multa.

Luci blu, segnali luminosi, dispositivi di rilevamento

Come già accennato, sono importantissimi anche diversi altri dispositivi di sicurezza per la propria azienda.

L’elenco comprende soprattutto le luci blu sui mezzi di movimentazione, i segnali di retromarcia, segnali lampeggianti, dispositivi di autorizzazione ad avviare i mezzi e i dispositivi di rilevamento di prossimità pedoni.

Tutti questi tipi di mezzi di sicurezza sono presenti all’interno del nostro sito ufficiale presente al seguente indirizzo: www.kiwitron.it.

A cosa servono le luci blu

Per quanto riguarda le luci blu, si tratta di luci che garantiscono una perfetta visibilità, in modo che mentre le macchine sono in movimento, si evitano passaggi da parte di pedoni.

Stesso discorso vale per le funzioni dei segnali di retromarcia e di quelli lampeggianti, che possono essere inseriti su ogni tipo di mezzo dotato di movimento.

Importantissimi però i nostri “ETS”: si tratta dei dispositivi di autorizzazione ad avviare i mezzi.

Questo significa che puoi tranquillamente controllare chi dispone del permesso necessario per poter azionare le macchine.

Se qualcuno non ce l’ha, il dispositivo può segnalarlo.

Si parla in questo caso di un accessorio molto importante per la sicurezza della tua azienda, dato che ti permetterà di evitare che accadano incidenti.

Se vuoi acquistare un dispositivo del genere clicca qui.

Ancora più importanti però sono i nostri dispositivi di rilevamento in prossimità pedoni, come i nostri “Anticollisione” che permettono di rilevare, anche a distanza, se si sta per verificare la situazione in cui un pedone si avvicini eccessivamente ad una macchina.

Tali accessori sono dotati di un ottimo livello di connettività.

In questo modo, il datore di lavoro riceverà un avviso ogni volta che si verifica una situazione di allarme.

Nel caso invece degli ETS, gli avvisi saranno ricevuti nel momento in cui qualche dipendente utilizza i macchinari.

Insomma, questi dispositivi sono assolutamente innovativi.

Aiutano inoltre a mantenere la propria azienda in totale sicurezza, senza problemi e soprattutto in modo che vengano prevenuti ed evitati incidenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano